Abruzzo, Aquila, Giuridica, Pica, Guanciali, Vastarini Cresi, Pepere, Perilli, Feo, Vacca

€201.45€255.0

IN MORTE

DI

GIAMBATTISTA PICA

PATRIZIO AQUILANO

CONSIGLIERE DELLA CORTE DI CASSAZIONE DI NAPOLI

COMMENDATORE DELL'ORDINE DE' SS. MAURIZIO E LAZZARO

 

LACRIME E FIORI

 

 

Napoli, Diogene, 1873

Cm.23, pp. 38, senza legatura.

 

Interessante edizione antica e d'epoca,

pubblicazione edita per lo scomparso abruzzese Pica, di Aquila (Abruzzo), con all'interno alcuni scritti di vari autori, tra cui:

Q. Quanciali: (l'epigrafe iniziale)

Alfonso Vastarini Cresi: Parole pronunziate sul feretro di Giambattista Pica,...;

Nicola Spaccapietra: Poche parole scritte da ... (con anche riferimenti al Tribunale di Teramo);

Giuseppe Vacca: Parole di ...;

Vincenzo Napoletani: Necrologia di ...;

Giuseppe Perilli (da Avezzano ?): In Morte di ... (epigrafe e poesia);

Il Duca di Maddaloni: A Giuseppe Pica (Carme)

Angelo Santangelo (Napoli): A Giuseppe Pica per la morte del padre Giambattista;

Francesco Pepere: In morte del Consigliere Giambattista Pica, ricordanze;

 

edizione impreziosita da alcune piccole incisioni xilografiche, una vignetta impressa al frontespizio, e fregi o piccole vignette sparse usualmente alla fine di qualche contributo necrologico.

 

DI INTERESSE LETTERARIO, STORICO-LOCALE, BIBLIOGRAFICO

rara edizione, attualmente un solo esemplare noto nel sistema bibliotecario nazionale.

Discreta conservazione generale, segni e difetti d'uso e d'epoca, sparse fioriture e strappetti e difetti vari marginali, esemplare slegato e senza copertine o legatura e pertanto meritevole di rilegatura (attualmente con una brossura posticcia).

(l'immagine allegata raffigura un particolare del frontespizio, eventuali ulteriori informazioni a richiesta)